Questo articolo è stato letto 97 volte.

BONUS PRIMA CASA UNDER 36: OPPORTUNITÀ E REQUISITI

BONUS PRIMA CASA
Opportunità e Requisiti

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato le nuove linee guida per il bonus “prima casa” destinato agli under 36. Questa agevolazione è stata progettata per facilitare l’acquisto della prima abitazione da parte dei giovani con un ISEE non superiore a 40.000 euro. La misura, prorogata fino al 31 dicembre 2024, si applica a coloro che hanno registrato il preliminare entro il 31 dicembre 2023. La circolare n. 14/E dell’Agenzia chiarisce i requisiti necessari per accedere al bonus e fornisce indicazioni dettagliate agli uffici in merito ai nuovi termini introdotti dal decreto Milleproroghe (DL n. 215/2023).

Validità del Bonus Prima Casa Under 36

Il bonus sarà valido per i contratti preliminari registrati nel 2023 e per gli atti definitivi stipulati tra il 1° gennaio 2024 e il 29 febbraio 2024, data di entrata in vigore della legge di conversione del Milleproroghe. Per questi atti, è riconosciuto un credito d’imposta utilizzabile nel 2025, pari alle imposte pagate in eccesso. Per usufruire del credito, è necessario rendere al notaio una dichiarazione integrativa, attestando il possesso dei requisiti richiesti. Questo atto integrativo può essere stipulato anche dopo il 31 dicembre 2024, ma entro il termine di utilizzo del credito d’imposta.

VUOI VENDERE CASA?

I nostri agenti sono al tuo fianco durante tutto il processo di vendita.
Requisiti di ISEE per il Bonus Prima Casa Under 36

Per accedere al bonus, al momento del rogito, è indispensabile avere un valore ISEE non superiore a 40.000 euro annui. La circolare specifica che, per gli atti stipulati prima dell’entrata in vigore della proroga, è possibile dimostrare il rispetto dei requisiti anche con un ISEE in corso di validità nel 2024, purché riferito allo stesso nucleo familiare esistente alla data di stipula dell’atto. Sono fornite anche istruzioni dettagliate per beneficiare del credito d’imposta in caso di riacquisto, con esempi pratici basati su diverse situazioni fiscali.

I Vantaggi del Bonus Prima Casa Under 36

Il bonus “prima casa under 36” offre numerosi vantaggi, tra cui l’esenzione dal pagamento delle imposte di registro, ipotecaria e catastale. In caso di acquisto soggetto a IVA, viene riconosciuto un credito d’imposta pari all’IVA pagata. Sono previste agevolazioni anche per i finanziamenti collegati all’acquisto, alla costruzione e alla ristrutturazione dell’immobile, esentando dall’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie, catastali e dalle tasse sulle concessioni governative.

Con queste misure, il Governo mira a sostenere i giovani nella realizzazione del sogno di acquistare una casa, offrendo un supporto significativo attraverso esenzioni e agevolazioni fiscali.

 

Fonte: Idelista 

VUOI VENDERE CASA?

I nostri agenti sono al tuo fianco durante tutto il processo di vendita.

Compare listings

Confrontare