Questo articolo è stato letto 25 volte.

ESENZIONI E SCADENZE PER L’ACCONTO IMU 2024. QUALI SONO I TERMINI E CHI NE PUÒ BENEFICIARE?

IMU 2024

Il termine ultimo per il versamento dell’acconto IMU 2024 è il 17 giugno, una data di rilievo per i proprietari di immobili in Italia. Tuttavia, esistono eccezioni specifiche per le quali l’imposta non è dovuta.

Chi è tenuto al pagamento dell’IMU?

L’IMU, acronimo di Imposta Municipale Unica, grava sui proprietari di:

– Fabbricati non destinati ad abitazione principale.
– Abitazioni principali di lusso, classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
– Aree edificabili.
– Terreni agricoli.

Inoltre, sono soggetti al pagamento dell’IMU anche:

– Titolari di diritti reali come usufrutto, uso, enfiteusi e superficie.
– Genitori affidatari per gli immobili assegnati dal giudice.
– Concessionari di aree demaniali.
– Locatari di immobili in leasing finanziario.

Esenzioni dall’IMU

Diverse categorie di proprietari possono godere di esenzioni dall’IMU, a seconda delle loro specifiche circostanze:

– Immobili occupati abusivamente: In seguito a una sentenza della Corte Costituzionale, non è più richiesto il pagamento dell’IMU sugli immobili occupati abusivamente, e i proprietari hanno la possibilità di richiedere il rimborso per i pagamenti effettuati in precedenza.

– Zone sismiche: I proprietari di immobili situati nelle zone colpite dai terremoti del 2012 e 2016 in Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e nel Centro Italia beneficiano di una proroga dell’esenzione per un ulteriore anno; mentre la possibilità per i Comuni di introdurre nuove esenzioni slitta al 2025.

– Fabbricati di interesse storico o artistico: Per gli immobili dichiarati inagibili, la base imponibile dell’IMU può essere ridotta del 50%.

– Unità immobiliari concesse in comodato gratuito: I proprietari che concedono gratuitamente immobili ai parenti in linea retta fino al primo grado, eccetto quelli nelle categorie A/1, A/8 e A/9, possono usufruire di riduzioni.

– Pensionati italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE: Per questa categoria è prevista una riduzione del 50% dell’imposta dovuta sull’unità immobiliare posseduta, poiché non più assimilabile ad abitazione principale.

VUOI VENDERE CASA?

I nostri agenti sono al tuo fianco durante tutto il processo di vendita.
Scadenza per il saldo IMU 2024

Il termine per il saldo dell’IMU è fissato per il 16 dicembre 2024. I proprietari di immobili dovrebbero tenere sotto controllo le aliquote che i loro Comuni pubblicheranno entro il 28 ottobre 2024, al fine di calcolare correttamente l’importo dovuto.

In conclusione, l’IMU 2024 impone diverse scadenze e regole specifiche per il pagamento o l’esenzione. È fondamentale che i proprietari di immobili si informino adeguatamente per evitare sanzioni e sfruttare le opportunità di agevolazione fiscale a loro disposizione.

Fonte: Immobiliare.it

VUOI VENDERE CASA?

I nostri agenti sono al tuo fianco durante tutto il processo di vendita.

Compare listings

Confrontare